13 Dicembre 2018
la società
percorso: Home

la società

STORIA DELL´A.S.D. PALLAVOLO STARANZANO

L´assenza, nel periodo precedente la seconda guerra mondiale, nel territorio comunale di Staranzano di una propria attività dopolavoristica collegata a grossi insediamenti industriali e l´estrema vicinanza con la più popolosa ed industrializzata Monfalcone, costrinse in quell´epoca gli staranzanesi appassionati della pallavolo ad emigrare per moltissimi anni nelle realtà sportive che si andavano formando, prima a Monfalcone e poi, in epoche successive, negli altri comuni del mandamento.
Negli anni ottanta, il numero sempre più crescente di ragazze staranzanesi che praticavavo la pallavolo in Società del mandamento, costringendo le famiglie a dispendiosi e non sempre agevoli trasferimenti, unita all´entusiasmo dei genitori, spinse alcuni di loro a costitutire la prima società pallavolistica femminile staranzanese.
Il 12 luglio 1987 si svolse la prima riunione del neonato consiglio direttivo nel quale venne letta la bozza del futuro statuto societario, mentre l´11 settembre dello stesso anno, venne eletto il primo presidente della neo-costituita Società nella persona di Gilberto ORSI coadiuvato dai consiglieri Franco Novati, Graziella Fischanger, Viviana Bonazza, Giuliano Nicolini, Maria Rosa Varacchi e Stefano Zavan.
Molto importante se non determinante nella nascita e nella successiva gestione del sodalizio, si dimostrò l´abbinamento pubblicitario con la Banca di Credito Cooperativo di Staranzano, che con il suo insostituibile contributo, che continua tuttora, ha consentito alla società biancorossa di conquistarsi uno spazio ben preciso ed importante nel mondo pallavolistico regionale femminile, permettendo una continua espansione del movimento e dell´attività, che da quella iniziale del minivolley è giunta, nel corso degli anni, sino alla serie C regionale.
Nei primi anni di vita la Società del presidente Orsi si prefisse di promuovere la pratica sportiva basandosi fondamentalmente su attività di carattere promozionale e non competitivo, puntando ad aumentare il numero delle adesioni senza cercare risultati agonistici. Ma già nel corso della stagione 1987/88 il numero delle atlete iscritte si incrementò sensibilmente. Si cominciarono già ad ottenere risultati più che lusinghieri e nella stagione 88/89 una formazione di superminivolley, superando le più blasonate Fincantieri, Lucinico e Pieris, si aggiudicò il titolo provinciale assicurandosi la partecipazione, poi, alle finali nazionali di Caspoggio (SO) nelle quali ottenne un lusinghiero 16° posto.
Nella stagione successiva (89/90) il titolo provinciale venne confermato, anzi bissato per ben due volte, il quanto la squadra staranzanese si aggiudicò sia il titolo provinciale FIPAV, partecipando così alle finali nazionali di Bibione (VE) ma anche quello in versione UISP partecipando alle finali nazionali che si disputarono a Prato.

Risale a quell´anno inoltre, la prima partecipazione ad un campionato federale di categoria vero e proprio, quello Under 14, che vide la squadra biancorossa conquistare il titolo provinciale ed un significativo quinto posto nella fase regionale. Sulla spinta emotiva di queste prime affermazioni, la società intensificò la partecipazione alle manifestazioni agonistiche a carattere giovanile, ottenendo numerosi ottimi piazzamenti nei vari campionati provinciali nelle categorie Allieve, Ragazze e Juniores.
E´ nel 1990, sotto la guida del presidente Mario Manara succeduto a Dario Paron, che l´immagine della società iniziò ad affermasi come una realtà a livello provinciale e regionale. Risale proprio a quell´anno l´organizzazione della prima edizione di un torneo internazionale giovanile che nel corso degli anni ha visto la partecipazione di alcune delle migliori squadre giovanili italiane (Teodora Ravenna - ATA Trento) e straniere dell´Alpe Adria.
Dopo le esperienze maturate negli anni e la maggiore età raggiunta da diverse atlete, la stagione 92/93 vide arrivare il momento in cui la Società decise di cimentarsi anche al di fuori del settore giovanile iscrivendo, per la prima volta, una propria squadra al campionato di 2a Divisione, raggiungendo i primi successi al di fuori dei campionati giovanili che le valsero la promozione alla serie superiore. Grande merito di questo successo va riconosciuto a Viviana Bonazza, che sin dalla costituzione della Società, aveva messo a disposizione il suo bagaglio tecnico di ex giocatrice, facendosi carico dell´insegnamento dei fondamentali e delle tattiche di gioco a tutte le mini atlete della Pallavolo Staranzano.
Questi traguardi diedero nuova linfa alle ambizioni del neoeletto Presidente Ferruccio DAPAS e dei sostenitori, che iniziarono a sentire l´esigenza di investire maggiormente nell´attività agonistica vera e propria. Fu così che la stagione 1995/96 vide la squadra maggiore centrare lo storico obiettivo della promozione in serie D, lanciando la Società per la prima volta nel firmamento del volley regionale, aggiungendo alla soddisfazione della promozione quella di aver ottenuto questo importante risultato con una squadra formata da atlete del vivaio, come le "storiche" Caterina Bortoli, Erika Stefanel, Valentina Bressan, Fulvia Dapas, Corinna Danielotto, Maristella Manara, Roberta Sargolini, Tiziana Tonelli e Samantha Trevisan per citarne alcune.
Nella stagione agonistica 97/98, a dieci anni dalla sua fondazione, arrivano per la Pallavolo Staranzano i migliori risultati conseguiti fino ad allora. Con un campionato di altissimo livello, settimana dopo settimana, incontro dopo incontro, arriva la promozione nella serie C mentre nel settore giovanile le squadre Juniores e Allieve vincono il titolo provinciale classificandosi poi nella finale regionale, al secondo e quarto posto. Atlete di ottimo livello riescono a ben figurare anche nei campionati giovanili di categoria, permettendo alla società di coltivare nuove speranze per il futuro, mentre il minivolley conquista sulla spiaggia di Grado il titolo regionale di "beachvolley".

L´anno successivo, nonostante la classifica consenta la permanenza in serie C, l´effetto di tecnicismi procedurali conseguenti la retrocessione di una squadra dalla serie B, fa capitolare la Pallavolo Staranzano nuovamente in serie D, mentre la squadra di 2^ Divisione al termine di un campionato disputato ad ottimi livelli, centra la promozione alla categoria superiore.
Diverse atlete della Società, in quegli anni vengono chiamate a far parte delle Rappresentative Provinciale e Regionale a dimostrazione che il grande lavoro svolto nel settore giovanile col tempo stava dando i suoi frutti.
La stagione 1999/2000, vede la squadra Allieve, prima nel campionato provinciale ad "ex-equo", essere relegata al secondo posto in classifica per una ingenerosa differenza punti. Si spengono anche i sogni di partecipazione ad un torneo regionale. La rinuncia di alcune atlete sommate agli infortuni di altre, che hanno determinato lunghe assenze dai campi di gioco, condizionano pesantemente la squadra che pian piano vede sfumare le possibilità di permanenza in serie D. Nonostante il contributo fornito da alcune giovanissime atlete dell´Under 16 e 14, la classifica finale ci condanna alla retrocessione.
Rinaldo PORTELLI succeduto alla guida della Società al dimissionario Nicola OMBRATO, persegue la filosofia e lo spirito che hanno animato la Pallavolo Staranzano fino ad allora, investendo molte risorse, tecniche oltre che economiche, sulle atlete del vivaio, nell´assoluta convinzione che le prospettive future ripartono da quel settore.
Dopo alcuni periodi caratterizzati da sorti altalenanti, nella stagione 2002/2003 dopo un campionato esaltante, la Società riconquista la promozione in serie D. Nel settore giovanile invece, le squadre Under 17 e Under 13 si piazzano al secondo posto mentre il settore minivolley partecipa a tutti i concentramenti organizzati nel corso dell´anno, dimostrando ancora una volta, quanto sia alta l´attenzione verso le esigenze del mondo giovanile riuscendo a coniugarle con la crescita tecnico agonistica del vivaio. Continua ad essere infatti, fra le poche Società che iscrive una squadra ad ogni campionato di categoria.
Questo impegno verso il mondo giovanile, profuso con molte difficoltà, porta sempre continue soddisfazioni. Le squadre giovanili, infatti, continuano a crescere fino a portare il nome di Staranzano sul podio più alto del campionato provinciale Under16 nella stagione 2004/2005, condita dalla convocazione di alcune atlete nelle varie rappresentative regionali e provinciali.
Il Presidente Paolo ROSSIT, succeduto a Portelli alla guida della Società, sviluppa nuove ed importanti sinergie con il mondo della scuola, proponendo l´attività di promozione della pallavolo presso gli istituti scolastici della zona facendo in modo che ogni anno le atlete che si avvicinano alla pratica di questo sport siano numerose. In questi anni il settore del minivolley ha proposto un gruppo numerosissimo di ragazze, portando la Società a divenire una delle realtà più importanti nella pratica sportiva di tutto il mandamento e dell´intera provincia risultando, spesso, la società con il più folto gruppo di partecipanti.

La stagione sportiva 2006/2007, deve registrare purtroppo l´amara retrocessione dal campionato di serie D dopo tre anni di permanenza in tale serie. Nel settore giovanile, le potenzialità dimostrate dalle giocatrici, nonostante i risultati non siano stati sempre lusinghieri, fanno ben sperare per i futuro.
Proprio in quest´ottica di miglioramento e di progressione tecnica uniti alla necessità di dare risposte concrete al momentaneo momento di difficoltà, la Pallavolo Staranzano guidata dal Presidente Andrea PULITANO,´ ha rafforzato le sinergie di collaborazione avviate negli anni precedenti con alcune Società viciniore nell´assoluta convinzione che la costante attenzione rivolta al mondo della pallavolo giovanile, sia a quello del minivolley sia a quello dei vari campionati propagandistici e di categoria, è l´aspetto principale per dare delle possibilità di crescita educativa e tecnico-agonistica.
Proprio in quest´ottica, da un paio d´anni ormai, la Pallavolo Staranzano ha organizzato delle iniziative a carattere benefico in co-partecipazione con la sede monfalconese dell´A.I.A.S (Associazione Italiana Assistenza Spastici), creando dei momenti di integrazione e di condivisione che hanno saputo arricchire gli animi, nella consapevolezza che anche queste siano attività atte a favorire lo sviluppo partecipativo e formativo dei giovani.
Riteniamo comunque, che la partecipazione di una nostra squadra ai campionati regionali costituisca una vetrina che permetta di aumentare la visibilità che la nostra Società cerca a livello locale e regionale, soprattutto per dare uno sbocco alle atlete che avranno la possibilità di giocare ad elevati livelli.

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa sulla Privacy per il Sito Web (art. 13 D.lgs. 196/03)
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa sulla Privacy per il Sito Web (art. 13 D.lgs. 196/03)  obbligatorio